L’avversario di mercoledì: la Fiorentina. The opponent of wednesday: the Fiorentina (Coppa Italia).

Prima di pensare al Milan, al quarto posto e agli ottavi di Champions, è doveroso mettere il nostro meglio in campo al Franchi contro la Fiorentina. La partita si giocherà alle 18.15 e sarà trasmessa su Rai 2. Possiamo e dobbiamo vincere contro un avversario in forma e dalle grandi qualità tecniche, ma noi abbiamo capacità per vincere, specialmente se sapremo giocare bene in difesa e partire veloci in contropiede.

Loro sono forti in attacco (7 gol nelle ultime 2 partite). E’ importante la fase difensiva in cui non devono stare concentrati solo i difensori, ma anche i centrocampisti e gli attaccanti esterni devono tornare indietro ad aiutare. Poi dobbiamo essere capaci nei contropiedi, partendo veloci e capaci di segnare, sfruttando soprattutto l’extra-pass.

Lo spirito combattivo deve essere costante. Dobbiamo lottare dall’inizio alla fine con qualsiasi risultato sia a favore, sia a sfavore. I nostri giocatori si devono incoraggiare tra di loro. Forza e coraggio! Possiamo vincere!

Sono bravi nel pressing alto, ma lo possono anche soffrire. Se saremo bravi a pressare e a costruire gioco più di loro, possiamo facilmente volgere la partita a nostro favore.

Dabo e Gerson sono i playmaker. I due attaccanti esterni si scambiano spesso la posizione. Chiesa (destro) a destra è più portato al cross, mentre a sinistra ad andare verso il centro è tirare. Pjaca (sinistro), come attaccante sinistro, è pericoloso soprattutto con l’assist. La punta centrale potrebbe essere o Muriel, dribblomane e veloce, pericoloso nei triangoli e sulla linea del fuorigioco, o Simeone, più fisico, principalmente bravo nei colpi di testa e nei cross dai lati, ma anche veloce e pericoloso sulla linea del fuorigioco. Biraghi, il terzino sinistro, è più offensivo di Laurini, terzino destro. Infatti, il francese è soprattutto un difensore centrale destro. L’italiano è soprattutto pericoloso coi cross anche da centrocampo, situazione in cui ha una buona intesa specialmente con Simeone. Lafont sta migliorando ma ha ancora gravi lacune nel gioco con i piedi e nelle uscite. Possiamo sfruttare l’inesperienza del giovane portiere

Sui calci piazzati si mettono dall’inizio molto bassi. Non cadiamo nella trappola di stare troppo attaccati alla porta, ma saltiamo con la rincorsa, perché.il terzo tempo ti fa saltare più in alto del salto da fermo.

E’ una partita difficile. Il Franchi è un ambiente caldo. La Fiorentina è un’ottima squadra. Abbiamo però tutte le possibilità per vincere anche facilmente ma solo mettendo in campo uno spirito combattivo continuativo fino al fischio finale. Andiamo a vincere! Daje Roma!

Before thinking of AC Milan, the fourth place and the knockout stages of the Champions League, it is only right to put our best on the pitch against the Fiorentina at Franchi. The game will be played at 18.15 and will be broadcast on Rai 2. We can and must win against a on fire and with great technical qualities oppomemt, but we have the ability to win, especially if we know how to play well in defense and start fast on the break. p>

They are strong in attack (7 goals in the last 2 games). The defensive phase is important in which the defenders must not only be concentrated, but also the midfielders and the side forwards must go back to helping. Then we have to be able on the counterattacks, starting fast and able to score, exploiting especially the extra-pass.

The fighting spirit must be constant. We must fight from beginning to end with any score both we are winning or losing. Our players must encourage each other. Strength and courage! We can win!

They are good at pressing high, but they can also suffer it. If we are good at pressing and building play more of them, we can easily turn the game in our favor.

Dabo and Gerson are the playmakers. The two side forwarsd often switch positions. Chiesa (right) on the right is more led to the cross, while left to go towards the middle and shot. Pjaca (left), as a left forward, is dangerous especially with the assist. The central forward could be either Muriel, dribblomane and fast, dangerous in the give and go and on the offside line, or Simeone, more physical, mainly good at head shots and crosses from the sides, but also fast and dangerous on the offside line. Biraghi, the left-back, is more offensive than Laurini, right-back. Infact, the french is mainly a right central defender. The italian is especially dangerous with cross even from midfield, a situation in which he has a good feeling especially with Simeone. Lafont is improving but still has serious gaps in the game with the feet and when leave the goal on the cross. We can exploit the inexperience of the young goalkeeper

On free kick they start very low. We do not fall into the trap of being too attached to the goal, but we jump with the chase, because the third time makes you jump higher than the jump from a standstill.

It’s a difficult game. The Franchi is a hot home. Fiorentina is a great team. But we have every chance to win easily but only by putting on a continuous fighting spirit until the final whistle. Let’s go win! Daje Roma!

Giordano Sepi

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.