L’avversario di mercoledì: la Juventus. The opponent of wednesday: The Juventus FC.

Sarri, come detto per la partita di campionato, schiera il 4312. Pjanic è una delle chiavi del loro gioco. Bravissimo nel far uscire la squadra dal pressing. Non è velocissimo e come playmaker è bravo, ma non è il suo ruolo naturale. Per questo, Pellegrini (non solo un trequartista, ma anche un centrocampista) può marcarlo per farlo uscire dal gioco e per poter rubare palla in zona pericolosa. Bentancur lo aiuta nel recupero palla e nel passing game. Dobbiamo marcare anche lui, mentre il centrocampista di sinistra (Matuidi o Rabiot) può essere abbastanza lasciato libero per impostare. L’altra chiave del loro gioco è Cuadrado. Bravissimo in fase difensiva. E’ quello che propone maggiormente gioco. Si innamora spesso e volentieri del pallone. Noi dobbiamo attaccare sia sulla nostra sinistra con Kluivert e Spinazzola, sia sulla nostra destra (con Under e Florenzi) soprattutto su Alex Sandro, non in ottima forma. Dybala è pericoloso specialmente quando, partendo da destra, va verso il centro per tirare di sinistro. Penso che giocherà Higuain. E’ un ottimo attaccante. E’ pericoloso sia sulla linea del fuorigioco, sia sui cross, sia per prendere fallo per far salire la squadra. Se invece dovesse giocare Ronaldo, ricordiamoci che, partendo da sinistra, è portato ad andare verso il centro per tirare di destro.

Sono due gli aspetti del gioco che dobbiamo curare con concentrazione per vincere la partita: il pressing, che già facciamo bene, che loro soffrono e che può essere decisivo. Dobbiamo farlo tutti, a partire da Kalinic, che l’ha fatto già bene con il Parma; la costruzione di gioco, in cui, sotto pressing, dobbiamo passare la palla in avanti per non portarli troppo dentro casa nostra e per trovare situazioni di pseudo-contropiede.

Siamo una grande squadra, ma non l’abbiamo ancora dimostrato. Vinciamo su campi difficili contro avversari che danno tutto e poi quando affrontiamo la grande squadre, quando iniziamo a sperare in qualcosa di più importante, quando dobbiamo spiccare il volo del sogno, del salto di qualità, cadiamo. Ma per questa partita non c’è domani: o passiamo il turno, o siamo fuori. E’ una partita cruciale, crocevia della stagione, a cui ripenseremo quando faremo le analisi della stagione. E sono sicuro, sono STRAconvinto che possiamo vincere, che possiamo passare il turno. Andiamo a vincere. Ce la possiamo fare. Daje Roma!

Sarri, as mentioned for the game of league, field 4312. Pjanic is one of the keys to their game. Very good at getting the team out of the pressing. He is not very fast and as a playmaker he is good, but it is not his natural role. For this, Pellegrini (not only an offensive midfielder, but also a defensive midfielder) can mark him to get him out of the game and to be able to steal the ball in a dangerous area. Bentancur helps the Bosniac in ball recovery and passing game. We have to mark him too, while the left midfielder (Matuidi or Rabiot) can be quite left free to build up play. The other key to their game is Cuadrado. Very good in the defensive phase. It is the one that offers mostly play. He often falls in love with the ball. We must attack both on our left with Kluivert and Spinazzola, and on our right (with Under and Florenzi) especially on Alex Sandro, not in excellent shape. Dybala is especially dangerous when, starting from the right, he goes towards the center to shoot with left. I think Higuain will play. He is an excellent striker. It is dangerous both on the offside line, both on the crosses, and to take a foul to pick up the team. If instead Ronaldo were to play, remember that, starting from the left, he is led to go towards the center to shoot with the right.

There are two aspects of the game that we must take care of with concentration to win the game: the pressing, which we already do well, which they suffer and which can be decisive. We must all do it, starting from Kalinic, who has already done well with Parma; the construction of the game, in which, under pressing, we must pass the ball forward in order not to bring them too much into our home and to find situations of pseudo-counterattack.

We are a great team, but we haven’t shown it yet. We win on difficult fields against opponents who give all on the field and then when we face the great teams, when we start to hope for something more important, when we have to fly the dream, the leap in quality, we fall. But for this game there is no tomorrow: either we pass the round, or we are out. It is a crucial game, the crossroads of the season, which we will think about when we do the analysis of the season. And I’m sure, I’m EXTRAconvinced that we can win, that we can pass the round. Let’s go win. We can do it. Daje Roma!

Giordano Sepi

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian