Genoa – Roma 0-1

La Roma batte il Genoa al Marassi, sostenuta dai nostri soliti fantastici tifosi, in una battaglia vera, dove abbiamo giocato bene, ma anche sofferto tanto. Il migliore in campo è stato Szczesny, ma sono stati bravi anche il Ninja (anche nella proposizione offensiva), Perotti, Strootman, De Rossi, Fazio, Jesus e Emerson Palmieri. Siamo stati bravi dall’approccio alla fine, combattendo con tenacia su ogni pallone contro un avversario forte, che ha già fatto vittime illustri.  Loro hanno sofferto l’infortunio di Perin, che si è rotto l’altro crociato (auguri di pronta guarigione Campione!). Nel complesso, sono una squadra forte, che gioca in fase difensiva a uomo, ma ha buone individualità anche davanti come: Ocampos, Laxalt, Rigoni, Ninkovic (ottimo piede) e Simeone. Wojciech è stato chiamato molto spesso agli straordinari, ma si è fatto trovare sempre pronto. Buona la prova anche di Jesus, ipercriticato da un ambiente schizofrenico, che dopo tante critiche sembra portare ora sugli altari anche il nostro promettente terzino brasiliano: Emerson Palmieri. Siamo in pochi a remare dalla parte della Roma e di questo se n’è accorto anche Spalletti, che si è tolto qualche sassolino dalla scarpa in conferenza stampa. A parte la radio e la tv di proprietà di società non c’è un media che perora la causa giallorossa, anche le radio, i giornali e le tv locali (tranne qualche programma tra cui annovero Orazi e Curiazi su Gold TV ) sono più portati a creare polemiche inutili e comunque scompiglio. Una volta c’era il Romanista. Ora c’è il Corsport, il Messaggero (col proprietario che si è legato al dito anche la situazione stadio), il Tempo e varie radio con personaggi più o meno famosi nell’etere che remano contro, vuoi per antipatie personali, vuoi per tifo contrario (i laziali non si fanno scrupoli a parlare della Roma e a dare suggerimenti alla dirigenza), vuoi perchè fare polemica (pensano che) alza l’audience.. Mi viene in mente la situazione in Spagna dove il Barcellona ha l’appoggio di un giornale completamente indipendente come El Mundo Deportivo. Questo giornale ha un discreto successo nella Catalonia e prende posizioni anche politicamente scorrette per difendere i blaugrana. Ma senza andare tanto lontano, basta vedere come Tuttosport sostiene la Juventus. Significativo è il caso Witsel: sembra che Witsel vada alla Juve, Tuttosport lo esalta, Witsel non va alla Juve, per Tuttosport è acerbo come l’uva per la volpe. Insomma qui a Roma si è creato da tempo immemore il circolo vizioso, sconfitta-gente incazzata- polemica inutile sul singolo giocatore o allenatore- sconfitta, abbiamo rotto un anello di questa catena, perchè la Roma vince, arriviamo quasi sempre (con una costanza che dure da 3/4 anni) secondi dietro ad una Juve grandissima a detta di tutti, per questo la polemica viene maldigerita dalla gente. A questo punto  bisogna creare il circolo virtuoso vittoria- esaltazione- studio tecnico- vittoria, ma di questi anelli, l’unico presente è la vittoria. Se fossimo uniti tutti quanti verso lo stesso obiettivo che è la vittoria al prossimo incontro, i media sarebbero un fattore, non l’unico fondamentale ma comunque importante, per vincere quei trofei che mancano tanto ad una città bella e ambiziosa come Roma. Con una giornata in più abbiamo concluso per secondi il girone d’andata, facendo il record di punti per quanto riguarda il club nel campionato a 20 squadre e 3 punti per vittoria. Alla Juve manca la trasferta a Crotone. Studiando il girone di ritorno, le partite più difficili per noi sono le due trasferte di Milano, mentre Napoli, Fiorentina, il derby e la Juve le abbiamo in casa, con i bianconeri che hanno subito la difficile trasferta dai viola, il Napoli al San Paolo, ma le due milanesi in casa. E’ un campionato tutto da giocare: abbiamo dimostrato in questo girone di avere le capacità per battere tutti, compresi i gianduia bianconeri. Ora testa all’Udinese, una squadra che ho visto molto bene e molto sfortunata nell’ultima partita con l’Inter. Da non sottovalutare il confronto: una vittoria potrebbe significare guadagnare punti sulla Juve. Ci vuole come al solito allenamento duro durante la settimana e massimo impegno in campo contro i friulani, una multinazionale con giocatori dalle qualità tecniche  indiscutibili, come Fofana, Thereau e Jankto. Solo con il massimo sforzo potremo far diventare facile una sfida difficile. Daje Roma!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

it_ITItalian