L’avversario di domenica: il Bologna

La Roma va a Bologna, con la Juve che ospita il Chievo e c’è Lazio-Napoli, scontro tra la quarta e la terza di campionato. Con una vittoria si può allungare in classifica sul Napoli o in ogni caso dal quarto posto. Possiamo continuare con il nostro copione pressing-recupero-possesso-tiro-pressing-recupero. Loro ci aspetteranno per rispetto, ma cercheranno anche di impostare la partita, per questo bisogna saper sia dominare il campo, sia saper colpire in contropiede. Ci vuole soprattutto attenzione nell’approccio alla partita, ma l’attenzione e la concentrazione deve durare per tutta la partita, sia per creare occasioni, segnare e risegnare, sia per saper tornare e difendere nei contropiedi.

Il Bologna gioca con un 4-3-3 accorto in difesa e asimettrico nell’impostazione d’attacco. Sulla fascia sinistra, Verdi si può considerare una seconda punta. Sulla fascia destra, Dzemaili spinge e bisogna stare attenti ai suoi tiri da fuori e Krejci torna spesso a coprire. Pulgar è il playmaker con Nagy che aiuta nel palleggio. Occhio a Destro in difesa, sia nella loro fase d’attacco, sia nella loro fase di costruzione, dove cercherà il fallo. Torosidis (nostra vecchia conoscenza) sulla sinistra spinge, noi possiamo cercare sia di attaccare su di lui (non è un vero terzino sinistro), sia su Krafth, che ha poca esperienza. In generale è una buona squadra, ma la vittoria è alla nostra portata.

Non abbiamo più piani B come Europa League o Coppa Italia, quindi è fondamentale la vittoria per dare respiro alle nostre speranze scudetto o almeno curare meglio la classifica. Andiamo a vincere! Daje Roma!

Giordano Sepi

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

it_ITItalian