L’avversario di sabato: il Verona. The rival of saturday: the Verona.

Un Olimpico urlante e straripante di entusiasmo, come ho visto martedì e da cui sarò assente per altri impegni (anche se in qualche modo seguirò lo stesso la partita), è il primo fattore per vincere la difficile sfida col Verona. Sarà importante segnare il prima possibile. Per questo bisogna attaccare dal primo minuto.  Soprattutto nei primi quindici minuti, ma anche per tutta la partita, l’OIimpico deve essere bollente. Voglio vedere il fuoco in campo. Con tanto cuore e tanta testa possiamo segnare e risegnare. E’ fondamentale dominare la partita, saper segnare e saper difendere, attaccando. E’ una partita in cui la Roma può andare in goleada. Ci vuole cuore in attacco e in pressing. Ci vuole criterio e quindi testa nella fase di possesso e di difesa.

Gli scaligeri giocano con un 4-3-2-1  molto dinamico, con qualche uomo poco abituato al ruolo dato. Sia per qualità nostra, che per rispetto loro, lasceranno il campo, provando a colpire in contropiede. Dobbiamo essere micidiali e razionali: in completo controllo della partita dall’inizio alla fine. La mission minima è vincere, ma possiamo vincere anche di goleada.

Nicolas: Ha subito 7 gol in 3 partite. Porta inviolata a casa del Crotone.

Caceres: Più abituato a giocare a sinistra che a destra. Spinge molto. Giocatore pericoloso

Ferrari: Difensore puro

Herteaux: Bravo in difesa e in impostazione

Souprayen: Gioca terzino sinistro, ma è più abituato a giocare centrale. Ci mette impegno e spinge molto. Pericoloso sui corner.

Zuculini: il playmaker

Romulo: Schierato nel centrocampo a 3. E’ bravo soprattutto sulla fascia.

Buchel: Aiuta Zuculini nel palleggio. Bravo nel recupero palla e si inserisce.

Bessa: Schierato dietro a Pazzini, è però un centrocampista vero. Attenzione agli inserimenti.

Verde: Nostra vecchia conoscenza, gli piace giocare soprattutto sulla fascia. E’ pericoloso. Può sia accentrarsi che cercare il cross per Pazzini.

Pazzini: Centravanti vero. Pericoloso spalle alle porta. Aspetta soprattutto l’assist dalla fascia.

L’Hellas è molto in crisi. A maggior ragione, non bisogna sottovalutarlo. Ci vuole tanta testa e cuore per vincere. Se giochiamo secondo le nostre qualità, possiamo anche vincere di goleada. Andiamo a vincere. Daje Roma!

An Olimpico screaming and overflowing of enthusiasm, as I saw on Tuesday and from which I will be absent for other commitments (also if somehow I will follow the game), is the first factor to win the tough challenge with Verona. It will be important to score as soon as possible. That’s why you have to attack from the first minute. Especially in the first fifteen minutes, but also throughout the game, the Olimpico must be hot. I want to see the fire in the field. With so much heart and so much head we can score and rescore. It is crucial to dominate the game, to know how to score and to defend, attacking. It’s a game where Rome can try the goleada. It takes heart in attack and in pressing. It takes criterion and then heads in the possession and defense phase.

The scaligeri play with a very dynamic 4-3-2-1, with some man not accustomed to the given role. Both for our quality and respect for them, they will leave the field, trying to hit with the counterattack. We must be deadly and rational: in full control of the game from start to finish. The minimum mission is to win, but we can also win by goleada.

Nicolas: He suffered 7 goals in 3 games. Clean sheet in Crotone’s home.

Caceres: More used to playing left than right. It pushes a lot. Dangerous player

Ferrari: Pure Defender

Herteaux: Bravo in defense and setting

Souprayen: Left-back play but is more used to playing central. It makes us busy and pushes a lot. Dangerous on the corner.

Zuculini: the playmaker.

Romulo: Located in midfield at 3. He is good on the wing..

Buchel: Help Zuculini in the passing game. Bravo in the ball recovery and insert.

Bessa: He is behind Pazzini, but he is a true midfielder. Beware of insertions

.Verde: Our old friend, he likes to play mainly on the wing. It’s dangerous. He can go to the center on looking for the cross for Pazzini

Pazzini: It’s true forward. Dangerous shoulders at the goal. Expect especially the cross from the wings.

Hellas is really in crisis. More important to not underestimate it. It takes so much head and heart to win. If we play according to our own qualities, we can also win by goleada. Let’s win. Daje Roma!

Giordano Sepi

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

it_ITItalian