L’avversario di domenica: il Parma. The opponent of sunday: the Parma Calcio 1913.

D’Aversa schiera un 433, soprattutto difesa e contropiede. Infatti, come potete vedere dall’immagine, il Parma è disegnato molto schiacciato in difesa, ma sono velocissimi a ripartire. Darmian (il terzino destro) è più offensivo di Gagliolo (il terzino sinistro), che è più un difensore centrale che un terzino. Quindi dobbiamo attaccare su entrambe le fasce, ma soprattutto su Darmian, ossia sulla loro destra, nostra sinistra. Di solito, entrambi i terzini rimangono bloccati sulla linea difensiva. E’ difficile che facciano la tattica del fuorigioco, quindi proviamo l’extrapass per far funzionare il meccanismo “io faccio segnare te”, “tu fai segnare me”. Ultimamente siamo troppo egoisti. Questa tattica ha funzionato anche l’anno scorso con il gol di Under. Scozzarella gioca davanti alla difesa, ma è più un giocatore difensivo aggiunto che un costruttore di gioco. Andiamolo a pressare che possiamo rubargli palla. Hernani può giocare al posto di Scozzarella, più bravo a costruire gioco, meno bravo a difendere. Kucka e Barillà sono entrambi dei mastini nel recupero palla. Kucka è molto bravo anche nel passaggio nei contropiedi. Gervinho è il giocatore chiave come lo era per noi quando giocava nella Roma. Molto veloce. Bravo nel dribbling sia con il destro che con il sinistro. E’ destro ma può sia fare l’assist che il tiro, anche se nel tiro non è mai perfetto. Difficilissimo da affrontare nell’uno contro uno. L’unico suggerimento che mi sento di dare è non indietreggiare, non tentare l’intervento, ma aspettare che lui scelga la direzione e poi chiuderlo con tempismo. Kulusevski è l’attaccante destro, ma è sinistro, quindi probabilmente si accentrerà per tirare. Cornelius è l’attaccante centrale. E’ alto e pericoloso di testa, ma è bravo anche sulla linea del fuorigioco.

Dobbiamo mettere in campo il massimo della concentrazione, il massimo del coraggio, tutto il nostro cuore, tutta la nostra testa e tutti i nostri polmoni. Possiamo e dobbiamo vincere. Daje Roma!

D’Aversa fields a 433, above all defense and counter-attack. In fact, as you can see from the image, Parma is drawn very low in defense, but they are very quick for the break. Darmian (the right-back) is more offensive than Gagliolo (the left-back), who is more a central defender than a full-back. So we have to attack on both sides, but above all on Darmian, that is on their right, our left. Both fullbacks usually get stuck on the defensive line. It is difficult for them to do the offside tactics, so let’s try the extra-pass to make the mechanism work “I make you score”, “you make me score”. We are too selfish lately. This tactic also worked last year with the Under goal (Parma-Roma 0-2). Scozzarella plays in front of the defense, but it is more an added defensive player than a play builder. Let’s go press that we can steal the ball. Hernani can play instead of Scozzarella, better at building play, less good at defending. Kucka and Barillà are both mastiffs in ball recovery. Kucka is also very good at passing through counter-attacks. Gervinho is the key player as he was for us when he played for Roma. Very fast. Bravo in dribbling with both the right and the left. He is right but he can both assist and shoot, even if he is never perfect in the shot. Very difficult to match in one on one. The only suggestion I can give is not to back down, not to try the intervention, but to wait for him to choose the direction and then to close it with timing. Kulusevski is the right forward, but he is left, so he will probably go towards the centre to shoot. Cornelius is the central striker. He is tall and dangerous for headshot, but he is also good on the offside line.

We must put in the pitch maximum focus, maximum courage, all whole hearth, our whole head and all our lungs. We can and must win. Daje Roma!

Giordano Sepi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.