Inter – Roma 0-0

La fase difensiva è stata superiore rispetto alla fase di attacco per entrambe le squadre. Bene Smalling e Mancini. Migliore in campo per noi: Diawara. L’Inter è un’ottima squadra. E’ la migliore squadra che abbiamo affrontato in Italia. Hanno avuto le migliori occasioni, soprattutto con Lautaro. Anche Mirante ha giocato molto bene e mette dubbi a Fonseca. Pau Lopez è migliore nel controllo palla ed è importante sotto pressing, dove anche ieri Mirante ha fatto notare sbavature. Non so invece se lo spagnolo sarebbe riuscito a fare le grandi parate dell’italiano. In generale, preferisco Pau Lopez, ma ieri Mirante è stato decisivo. Pareggiare a casa loro significa consapevolezza di poter vincere con tutte. Col senno di poi, forse doveva giocare Dzeko dall’inizio (sempre se la scelta di Zaniolo centravanti è stata una scelta tecnica). In fase di pressing avversario, il lavoro del bosniaco è ancora troppo importante.

Da circa 3 anni il risultato di Inter-Roma è un pareggio, ma se le altre volte tornavamo a casa con l’amaro in bocca, questa volta possiamo essere soddisfatti. L’Inter è molto migliorata rispetto l’anno scorso e può ambire allo scudetto, La Roma si è dimostrata all’altezza della sfida. La differenza la fa la classifica (9 punti di vantaggio per l’Inter). L’Inter è stata più costante con le piccole del campionato grazie a quel grande motivatore che è Conte. La Roma ha perso punti sanguinosi. Adesso vedremo Atalanta-Verona, Lazio-Juve e Sassuolo-Cagliari. La sfida più facile ce l’ha il Cagliari, che si sta dimostrando un’ottima squadra, ma non devono sottovalutare il Sassuolo. Il Verona è un avversario tosto per l’Atalanta, mentre Lazio-Juve è una bella partita tra due grandi del nostro calcio, dove spero l’arbitro non sia protagonista. Comunque vada, continueremo ad essere in lotta per la zona Champions e dovremo essere pronti a recuperare punti anche sulle prime 2 (Inter e Juve), se dovessero passare un periodo di crisi.

Ora testa al Wolfsberg. E’ importante arrivare primi, ma prima di tutto passare il turno. Ci sono squadre forti sia in prima posizione che in seconda in Europa League e mai come quest’anno anche le terze della Champions potrebbero essere squadre nobili e molto forti. Non sarà importante lo stato di forma attuale nostro e delle possibili avversarie, quanto quello verso febbraio/marzo. Ora concentriamoci sugli austriaci: partita che possiamo vincere come dimostrato anche a San Siro. Daje Roma!


The defensive phase was better than the attack phase for both teams. Well Smalling and Mancini. Best of the match for us: Diawara. Inter is a great team. It is the best team we have faced in Italy. They had the best opportunities, especially with Lautaro. Mirante also played very well and cast doubt on Fonseca. Pau Lopez is better at controlling the ball and is important under pressure, where even yesterday Mirante pointed out smears. I don’t know if the Spaniard would have succeeded in making the Italian’s great blocks. In general, I prefer Pau Lopez, but Mirante was decisive yesterday. Draw at their home means awareness that you can win with everyone. In hindsight, perhaps he should have played Dzeko from the start (if the choice of Zaniolo was a technical choice). In the opponent’s pressing phase, the Bosnian’s work is still too important.

For about 3 years Inter-Roma’s result has been a draw, but if we used to come home with a bitter taste, this time we can be satisfied. Inter are much better than last year and can aspire to the Scudetto. Roma proved to be up to the challenge. The ranking is the difference (9 points ahead for Inter). Inter has been more consistent with the small ones of the championship thanks to that great motivator who is Conte. Roma has lost bloody points. Now we will see Atalanta-Verona, Lazio-Juve and Sassuolo-Cagliari. Cagliari,which is proving to be an excellent team, has the easiest challenge, but should not underestimate the Sassuolo. Verona is a tough opponent for Atalanta, while Lazio-Juve is a good match between two great teams of our football, where I hope the referee is not the protagonist. Whatever happens, we will continue to fighting for the Champions League zone and we will have to be ready to recover points also on the first 2 (Inter and Juve), should pass a period of crisis.

Now head to Wolfsberg. It is important to finish first, but first of all we must pass the round. There are strong teams in both the first and second place in the Europa League and never again this year, even the thirds of the Champions could be noble and very strong teams. The state of our present form and of the possible opponents will not be as important as that towards February / March. Now let’s focus on the Austrians: a game that we can win as demonstrated also at San Siro. Daje Roma!
Giordano Sepi

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian