Roma – Wolfsberg 2-2

La partita di Europa League tra la Roma e il Wolfberg si è rivelata più complicata del previsto, sia perchè la squadra austriaca già eliminata è venuta a Roma per giocarsi comunque la partita, sia perchè la Roma non è stata quella delle ultime partite, complice una difesa ballerina priva di Smalling e con Fazio non al 100 x 100 come quella che si era vista le prime giornate di campionato. Ci pensa comunque Mirante(migliore in campo) a salvare il risultato.

La Roma la sblocca al quinto del primo tempo su rigore procurato da Dzeko che viene atterrato dal portiere in area di rigore, sul dischetto va Perotti che segna, come sempre implacabile, ma il Wolfsberg reagisce subito, prima impegna Mirante con un tiro da fuori area, poi trova il pareggio su un cross di Niangbo che Florenzi devia nella sua porta: uno a uno e tutto da rifare. Al diciassettesimo, la Roma torna in vantaggio con Dzeko che spinge in porta un passaggio di Perotti lanciato benissimo da Diawarà. Il primo tempo si chiude senza sussulti. Nel secondo tempo lo stesso copione. Al secondo minuto della ripresa su colpo di testa Weissman colpisce il palo, con la difesa immobile subito dopo su un tiro da fuori di Niangbo, Mirante salva in calcio d’angolo ma nell’ occasione si fa male e viene sostituito da Pau Lopez, ma neanche il tempo di scaldarsi che il Wolfsberg pareggia al sessantesimo su colpo di testa del solito Weissman, lasciato libero di colpire da Fazio. Continuano le azioni da una parte e dall’altra. La Roma tenta anche di controllare la partita ma non ci riesce. Finisce comunque 2 a 2.

L’unica cosa buona è il pareggio che consente alla Roma di passare il turno e approdare ai sedicesimi con il secondo posto nel girone dietro ai turchi dell’Istanbul Basaksehir. Un passo indietro è stato fatto nel gioco, con una difesa ballerina come all’inizio del campionato quando non dava quel senso di sicurezza come nelle ultime partite, e da alcuni giocatori non proprio al top della condizione.

La Roma passa il turno, ma se avesse vinto la partita ampiamente alla sua portata, avrebbe vinto il girone, ma come apesso accade nel momento cruciale, non sfrutta l’occasione. La Roma dovrà dare qualcosa in più con la Spal(più forte secondo me del Wolfsberg)se vuole vincere la partita. Il migliore in campo Mirante il peggiore Fazio. Sempre Forza Roma!

The Europa League match between Roma and Wolfberg turned out to be more complicated than expected, both because the Austrian team already eliminated came to Rome to play the game anyway, and because Roma were not the same of last matches, thanks to a weak defense without Smalling and with Fazio not 100 x 100 like the one who had seen the first days of the championship. However, Mirante (best of the match) saves the result.

Roma unlocks the game at the fifth of the first half on a penalty brought by Dzeko who is brought down by the goalkeeper in the penalty area, Perotti scores on the spot and scores, as always, relentless, but Wolfsberg reacts immediately, before engaging Mirante with a shot from outside the area , then finds the draw on a cross by Niangbo that Florenzi deflects in his goal, one by one and everything to be redone. At the 17th, Roma back in the lead with Dzeko pushing a pass by Perotti launched very well by Diawarà. The first half ends without jolts. In the second half: the same script. At the second minute of the second half, Weissman hit the post with his header with the freezeing defense. Immediately afterwards, on a shot from outside Niangbo, Mirante saves in a corner but on the occasion he hurts himself and is replaced by Pau Lopez, but not even the time to warm up that Wolfsberg draws at the 66th on a header of Weissmanas usual, left free to strike by Fazio. Actions continue on both sides. Roma also tries to control the game but fails. Ends 2 to 2.

The only good thing is the draw that allows Roma to pass the round and reach the round of 32 with the second place in the group behind the Istanbul Baseksehir Turks. A step back was made in the game, with a weak defense like at the beginning of the championship, when it didn’t give that sense of safety as in the last games, and some players are not at the top of the condition.

Roma passes the turn, but if they had won the game well within their reach, they would have won the group, but as is the case at the crucial moment, they do not take advantage of the opportunity. The Roma will have to give something more with the Spal (stronger in my opinion than the Wolfsberg), if she wants to win the game. The best in the match Mirante, the worst Fazio. Always Forza Roma!

Wolverine

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.