Roma – Gent 1-0

Il risultato ci premia oltre i nostri meriti. Pressing non collettivo e non veloce. Quando lo facciamo bene, segniamo con Carles Perez, ottima la sua prestazione. Hanno giocato bene anche Cristante (specialmente quando si abbassava tra i due centrali), Fazio, Smalling, Santon e Dzeko (autore dell’assist).

La Roma ha sofferto in fase di costruzione. Non dobbiamo escludere a priori la possibilità di lanciare lungo su Dzeko. La prestazione è stata sufficiente solo per la prima mezz’ora. Passiamo troppo tempo fermi, sia in fase di possesso quando il portatore palla non sa a chi dare il pallone, sia in fase di non-possesso, quando gli avanti non pressano. Così è difficile dominare le partite come vuole Fonseca.

Ci giocheremo la qualificazione a Gent con un piccolo vantaggio. Assolutamente vietato pensare di difendere l’1-0, ma dobbiamo essere consapevoli che abbiamo due risultati su 3. Sarà importante segnare per primi là. Siamo ancora convalescenti, ma siamo in crescita (meglio rispetto a Bergamo quando avevamo giocato meglio rispetto contro il Bologna).

Questa crescita graduale deve continuare con il Lecce. Il Lecce è una squadra che gioca offensiva, con diversi calciatori di buona qualità. Si alza l’asticella della sfida e noi dovremo “saltare” ancora più in alto. La regola è sempre la stessa: lavoro, lavoro, lavoro. Daje Roma!

The score rewards us beyond our merits. Non-collective and not fast pressing. When we do it well, we score with Carles Perez: his performance is excellent. Cristante also played well (especially when he sank between the two defensive central), Fazio, Smalling, Santon and Dzeko (author of the assist).

Roma suffered under construction. We must not rule out the possibility of launching long on Dzeko. The performance was only enough for the first half hour. We spend too much time standing still, both in the possession phase when the ball carrier does not know who to give the ball to, and in the non-possession phase, when the forwards do not press. So it is difficult to dominate the games as Fonseca wants.

We will play for qualifying in Gent with a small advantage. It is absolutely forbidden to think of defending the 1-0, but we must be aware that we have two results out of 3. It will be important to score first there. We are still convalescent, but we are growing (better than in Bergamo when we had played better than against Bologna).

This gradual growth must continue with Lecce. Lecce is a team that plays offensive, with several good quality players. The bar of the challenge rises and we will have to “jump” even higher. The rule is always the same: work, work, work. Daje Roma!

Giordano Sepi

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian