L’avversario di giovedì: il Siviglia

Lopetegui

Lopetegui schiera il 433. Producono gioco soprattutto col dribbling e cross di Reguilon per De Jong o Ocampos. Fanno pressing e lo soffrono.

Koundè

Sui calci d’angolo, marcano ibridi(in modo molto approssimativo) 3 in marcatura e 6 a fare il castelletto. In fase offensiva, sui calci d’angolo, di solito partono tutti molto distanti da porta per fare il terzo tempo per il colpo di testa. In questa situazione, è molto pericoloso Koundè. E’ importante che Edin vinca il duello con Koundè, fortissimo soprattutto con la testa, quando dovremo uscire dal pressing. Possiamo sia giocare palla a terra, sia lanciare lungo su Dzeko.

Ocampos

Anche se all’inizio partono con Ocampos (destro) a destra e Munir (sinistro) a sinistra, è caratteristica delle squadre di Lopetegui la libertà di movimento delle ali, quindi potrebbero giocare anche con le ali a piede pervertito. Ocampos (destro) è l’attaccante più pericoloso: forte soprattutto di testa, dobbiamo stare attenti sui cross sul secondo palo su di lui, si apposta sul primo palo sui calci d’angolo, ma ha anche molta qualità tecnica nel dribbling e un ottimo tiro. Al posto di Ocampos potrebbe esserci Suso che gioca a destra, ma è tutto sinistro, è micidiale quando va verso il centro per tirare con il sinistro. Ogni tanto Suso si può spostare sulla fascia sinistra o al centro (come faceva Bale nel Real sempre di Lopetegui) e lo stesso discorso si può fare per Ocampos e Munir (che è una punta centrale adattata come attaccante sinistro).

Tendono a cercare il dominio del campo anche partendo col palleggio dal portiere, ma sono pericolosi soprattutto quando lanciano lungo per le veloci ali. Loro faranno pressing e gioco di attacco. Noi possiamo anche accettare questo piano di gioco per prenderli in contropiede.

Joan Jordan

Gli andalusi sono una squadra tipicamente spagnola, tipica di Monchi, tipica di Lopetegui, costruita con un centrocampista difensivo (Fernando) che a volte fa anche il terzo centrale e due trequartisti come Jordan e Banega (in pratica un triangolo rovesciato). Banega fa più passaggi, ma Jordan fa i passaggi più decisivi in fase offensiva (stiamo attenti in fase di non-possesso).

La squadra che farà meglio la fase difensiva, porterà a casa la vittoria. Loro giocano molto offensivi, quindi la chiave è prenderli in contropiede, dove noi siamo letali.

Il motto del Siviglia è “Dicen que nunca se rinde” (Si dice che non si arrendano mai). Quindi non aspettiamoci una partita facile. Non è facile, ma sono convinto che possiamo vincere. Abbiamo corsa. Abbiamo la motivazione per vincere. Quindi, è fondamentale mettere in campo la TESTA per vincere. Daje Roma!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian