L’avversario di domenica: la Sampdoria.

E’ importante approcciare la partita con concentrazione e cuore. Sarà l’occasione per tanti giocatori per dimostrare la loro qualità anche in prospettiva del ritorno delle semifinali con lo United. Sarà quindi importante la partita di tutti, ma soprattutto di Fazio, Kumbulla, Bruno Peres, Santon, Villar, Carles Perez e Borjita. Partita che possiamo e dobbiamo vincere.

Ranieri schiera il 442. Attaccano sulla destra con Damsgaard o Candreva (entrambi principalmente destri quindi dall’ala destra con più l’attitudine per il cross, anche se Candreva è pericoloso anche col sinistro, e sulla sinistra con Augello, con Bereszynski che fa la fase difensiva a destra e con Jankto (bravissimo nel pressing) che fa la parete per il dai e vai di Augello sulla sinistra. La soluzione più utillizzata è il cross dal vertice alto dell’area.

Quagliarella e Gabbiadini sono molto pericolosi sui cross. Gabbiadini (sinistro) è pericoloso con il tiro a giro dal lato destro. Keita Balde è bravo con entrambi i piedi ma principalmente destro. Quaglia è bravo soprattutto con le soluzioni volanti.

Colley è molto falloso e Yoshida è abbastanza scarso in fase difensiva. Insomma il salato di Colley viene bilanciato dallo sciapo di Yoshida. Audero è un po’ restio ad uscire. Sui calci d’angolo marcano a zona in modo un po’ statico, con 5 uomini nell’area piccola proprio perché Audero non esce.

Voglio vedere una squadra che mette il cuore, a prescindere dall’importanza della partita per la classifica, ma è fondamentale, anche per preparare bene il ritorno con i Mancuniani, che mettiamo in campo il nostro meglio. Daje Roma!

Giordano Sepi

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

it_ITItalian