Roma – Man Utd 3-2

Era diventata una mission proibitiva prima di tutto per il risultato dell’andata (6-2 Man Utd) e poi perché abbiamo ancora tanti infortunati. Oltretutto nel primo tempo è arrivato il gol di Cavani in cui lui è stato bravo a rimanere in linea con Ibanez. Nel secondo tempo la Roma ha ribaltato almeno il risultato del ritorno con i gol di Dzeko e Cristante (2-1), poi è arrivato il pareggio di Cavani sempre con una linea del fuorigioco della Roma troppo allegra (2-2) e infine il gol di Zalewski (3-2).

La nota migliore della partita è stata la buona prestazione di Zalewski e Darboe. Sono stati capaci di giocare molto bene contro un avversario nobile come il Man Utd. Zalewski ha festeggiato il suo esordio con un gol, ma principalmente ha impressionato la performance di Darboe: sicuro in campo, con buoni recuperi palla, passaggi puliti, lanci lunghi precisi a trovare l’uomo libero sul lato debole, ma soprattutto intelligenza a coprire il lato sinistro che troppo spesso Brunetto lasciava libero. Ma anche i “vecchi” hanno giocato bene come Cristante, Mancini, Karsdorp, Mkhi, Pedro e Dzeko.

Come tifosi siamo ancora spaesati dall’annuncio di Mourinho come prossimo allenatore della Roma, ma i giocatori hanno capito che dovevano mostrare buone qualità ed essere pronti per le sfide più ambiziose dei prossimi anni. Anche noi dobbiamo lavorare su noi stessi. Soprattutto sull’equilibrio, senza deprimerci, nè esaltarci troppo. In ogni caso, questa partita è stata un passo in avanti rispetto le ultime prestazioni e un buon presupposto per il prossimo anno. Ora il cammino deve continuare su questa strada anche col Crotone all’Olimpico. Daje Roma!

Giordano Sepi

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

it_ITItalian