Venezia-Roma 3-2 e un punto sulla situazione.

Il Venezia è passato in vantaggio nei primi minuti con Caldara. La Roma ha pareggiato con Shomurodov e poi è passata in vantaggio con Abraham. Poi il Venezia ha pareggiato col rigore di Aramu e ha vinto grazie ad un gol di Okereke.

La chiave della partita è stato il rigore per il Venezia: una cosa ridicola come si vede anche dalla foto. Al limite era fallo su Cristante, non il contrario. Tutta la partita ha avuto diverse situazioni controverse, tutte decise dall’arbitro a favore dei neroverdiarancioni. Tutti questi errori sono un caso? Come mai sono tutti contro la Roma? E’ nella normalità questa situazione?

In realtà, Rocchi, il capo degli arbitri, aveva già avvertito Mourinho e la Roma che se fossero continuate le proteste, sarebbero stati severissimi. Ed ecco qua. Questo però si chiama RITORSIONE. E questo è un comportamento mafioso. Gli arbitri devono garantire l’imparzialità, a prescindere dalle dichiarazioni di un club. Oltretutto la Serie A che già ha problemi di reputazione all’estero, ha anche permesso una partita ridicola come Lazio-Salernitana 3-0, entrambe dello stesso proprietario.

Il quadro è questo. E’ veramente frustrante parlare di questi fatti e avere questi sospetti senza parlare di tattica, ma più o meno l’Italia (non) funziona in tutti i campi così. Gli italiani sono tanto fascisti con gli altri e lo sono poco con se stessi. Ordine e disciplina? Sì, per gli altri, non per me. La maggior parte non fa fatture, costringe a lavorare in nero. E’ tutto un circolo, in cui se lo Stato non fa ricorso al debito pubblico, l’Italia crollerebbe. La crescita attuale del PIL è dovuta a questo. E quando è lo Stato a pagare, l’italiano se ne approfitta. Si sente furbo, in realtà sta facendo del male prima di tutto a se stesso.

C’è da dire che l’Italia è il 2o paese col maggior numero di vaccinati contro il COVID, dietro solo alla Spagna. Quindi gli italiani il senso civico ce l’hanno. Lo stesso senso civico non basta soltanto nelle situazioni di emergenza, ma anche nella vita di tutti giorni. La Spagna ha maggiore senso civico di noi e infatti economicamente ci ha superato. Questa è la strada e non ce n’è un’altra.

A prescindere dagli errori arbitrali contro la Roma, la Serie A 21/22 è una buffonata semplicemente per il fatto che due squadre hanno lo stesso proprietario (e andate a vedere i gol della Lazio alla Salernitana). Lo stesso proprietario che è stato semplicemente inibito dal Consiglio della Lega per aver fatto giocare calciatori positivi al COVID e poi è stato anche riammesso.

Questo è il calcio italiano. Una continua lotta per il potere. Io favorisco te. Tu sali di grado. Io prendo più potere. Il campo è una variabile dipendente di questi giochi di potere. E allora io che parlo a fare di tattica quando il campo non è il giudice unico della Roma? Per quale motivo la Roma dovrebbe continuare a giocare con questa situazione?

No, la Roma non si deve arrendere a questo stato di cose. Io non mi devo arrendere. Continuerò a scrivere di cultura e di politica. Preparerò le partite tatticamente perché c’è un popolo, il popolo giallorosso, che ha una passione pura e che si merita questo. Se continueranno gli errori, io li denuncerò (anche in inglese). Sperando che la forza della Roma sia maggiore di arbitri e persone corrotte, continuerò a scrivere. Daje Roma!

Giordano Sepi

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

it_ITItalian