Genoa.

Non tutti sanno che la maggior parte delle città del Nord alla fine della 2a guerra mondiale, compresa Genova, furono liberate dai partigiani che poi aspettarono gli Alleati per consegnargli la città. Genova è medaglia d’oro per la Resistenza. L’esempio dei partigiani deve essere seguito da tutti in tutte le situazioni di guerra, compresa l’Ucraina. E’ ora che ci sia pace per l’Ucraina. E’ ora per gli ucraini di fermare la guerra, ma per questo serve l’impegno delle superpotenze USA e Russia, allo stesso modo in cui i partigiani hanno aspettato gli Alleati in modo pacifico. Avviamo il dialogo. Usiamo la diplomazia. Cerchiamo di creare un futuro di concordia per l’Ucraina e in generale per l’Europa che segue questo percorso attraverso quella struttura sovranazionale che l’UE.

I tedeschi e i fascisti disarmati, arrestati e scortati dai partigiani sfilano per Genova il 25 aprile.

I tedeschi provocarono enormi tragedie all’Italia con il nazismo, quindi con la deportazione e la guerra. Nel dopoguerra hanno fatto una grande riflessione su quanto accaduto e sulle cause che lo hanno provocato. La scuola filosofica di Francoforte, di cui forse conoscerete Habermas, ha studiato a fondo fascismo e nazismo. Questo è un po’ mancato in Italia e spesso è facile trovare nostalgici del fascismo (spesso per ignoranza).

D’altronde, l’esempio dei partigiani e della riflessione tedesca possono essere di insegnamento per il dialogo e la pace in Ucraina. Non a caso Russia, Francia e Germania hanno formato il Gruppo di Normandia proprio perché coscienti dell’enorme tragedia che fu la 2a guerra mondiale (e ancora peggio sarebbe la terza).

I tedeschi non hanno fondato solo Scuole filosofiche sulla società come la Scuola di Francoforte, ma anche scuole filosofiche calcistiche come il Gegenpressing, nato in quel grande laboratorio calcistico che è la Red Bull Lipsia dalla mente di Rangnick e di cui il nuovo allenatore del Genoa Blessin, è uno dei più alti esponenti.

Blessin schiera il 4231. Sono molto aggressivi, anche con falli duri. Hanno voglia e gioco d’attacco. Attaccano principalmente sulla loro destra, nostra sinistra, con l’attaccante destro, Yeboah (destro).

Il giocatore più pericoloso è Destro. Mattia è pericoloso sui cross, in particolare con la soluzione acrobatica. Attenzione anche al nuovo acquisto, Piccoli.

Credo sinceramente che Blessin vorrà dimostrare che le sue idee sono giuste anche in un grande e importante stadio come l’Olimpico, ma se saremo disposti a giocare con intelligenza, concentrazione e forza fisica, possiamo portare a casa i 3 punti. Daje Roma!

Giordano Sepi

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

it_ITItalian